Approvazione bilanci 2019, differiti i termini

L’emergenza Coronavirus riscrive il calendario relativo all’approvazione dei bilanci concedendo due mesi in più alle società per le convocazioni e l’approvazione dei conti al 31 dicembre 2019. Il decreto legge contenente il nuovo pacchetto di misure urgenti per fronteggiare l’emergenza sanitaria, fiscale, delleimprese e delle famiglie, interviene con una norma slitta-bilanci modificando i tempi e introducendo nuove modalità di svolgimento delle assemblee societarie.

Con l’art. 106 del D.L. del 17 marzo 2020, n. 18, si stabilisce la possibilità di convocare l’assemblea di approvazione del bilancio entro 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale a prescindere dalle previsioni civilistiche e statutarie e senza darne alcuna motivazione nella relazione di gestione o, in caso di esonero, nella nota integrativa.

COLLOQUIO IN VIDEO CONFERENZA DEL PRESIDENTE BINAGHI CON MINISTRO SPORT SPADAFORA

Proposte e percorsi per far superare anche al mondo dello sport italiano l’emergenza pandemia sono stati i temi al centro dei colloqui in video conferenza tra il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, e le principali federazioni sportive (“intendendo per grandi quelle per numeri economici, di tesserati e di associazioni ed enti affiliati“). Il ministro ha parlato con il Presidente della FIT Angelo Binaghi. L’obiettivo è definire un piano di rilancio da attuare non appena sarà possibile riprendere il normale corso delle attività sportive e motorie. Spadafora ne ha parlato in un video postato nei giorni scorsi su facebook, sottolineando di pensare a “un piano straordinario per le iniziative che devono partire da maggio, cioè da quando speriamo di poter essere fuori dall’emergenza coronavirus per pensare al futuro. Ma per poter ripartire da maggio, bisogna che a quella data tutte le realtà sportive possano arrivare con le risorse necessarie”.

Divieto assoluto di ogni tipo di attività sportiva

Attenzione, ribadiamo che è fatto assoluto divieto di ogni tipo di attività sportiva all’interno del nostro circolo in ottempera al Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Associazione ritiene che nulla può essere più importante della salvaguardia della salute di tutti i suoi associati, evitando ogni ulteriore pericolo ad una situazione già difficile e grave per l’intera comunità italiana”.

SOSPESE TUTTE LE ATTIVITÀ SPORTIVE FINO AL 3 APRILE: IL NUOVO DECRETO DEL GOVERNO

Il Direttivo del CT Selargius  comunica  che a far data dal 10 marzo e fino al 3 Aprile ogni attività del Circolo è sospesa , invita i propri tesserati e affiliati ad attenersi scrupolosamente alle direttive contenute nei decreti del Presidente del Consiglio dell’8-9 marzo e fa appello alla responsabilità di tutti nel cogliere la difficoltà del momento ed adeguarsi a questa imprevista situazione.

Alessandro Canetto ( presidente )

05-MAR-2020 DPCM DEL 4 MARZO 2020

DPCM del 4.3.2020

Art.1, lettera C

Nei comuni diversi di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, resta consentito lo svolgimento degli eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, all’aperto od al coperto. (si vedano riferimenti agli oneri del Circolo e delle associazioni sportive specificate all’interno del decreto art.1, c).

Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d).